image-338
image-338

Read the Privacy Policy

© 2014-2020 All Rights Reserved | Knotty Translations


facebook
twitter
linkedin

Read the Cookie Policy

Photo credit London Video Stories

Knotty Translations

Guy Fawkes e la Congiura delle Polveri

05/11/2021 11:00

Emma

Peculiarità e tradizioni del Regno Unito, Tradizioni, Folklore, Regno Unito, UK, Congura delle Polveri, Guy Fawkes, Bonfire Night, Gunpowder Plot,

Guy Fawkes e la Congiura delle Polveri

In questo articolo vi parlo della Congiura delle Polveri e di come e perché viene ancora commemorata nel Regno Unito

 

 

 

Cos'è la Congiura delle Polveri

e perché viene commemorata nel Regno Unito

 

 

Cari lettori,

 

Tante tradizioni inglesi sono ormai molto famose in altri Paesi e, in alcuni casi, anche adottate, come nel caso di Halloween, festeggiato pochi giorni fa. Una che è invece molto sentita in Inghilterra ma ben poco conosciuta se non si vive qua è Bonfire Night, la Notte dei falò.

 

La data della ricorrenza è il 5 novembre ma i festeggiamenti durano vari giorni, con falò e fuochi d’artificio in particolare durante il fine settimana, che di solito coincide con le vacanze scolastiche che gli studenti hanno attorno a Halloween.

La storia

La data è quella della Congiura delle Polveri (The Gunpowder Plot), un atto di tradimento avvenuto nel 1605 contro il re Giacomo I e le sue leggi contro i cattolici. Come è ovvio, la congiura fu organizzata da varie persone, ma il più famoso è Guy Fawkes, colui che fu trovato con le mani nel sacco, il sacco della polvere da sparo in questo caso. Guy Fawkes era un soldato convertito al cattolicesimo e stava combatttendo nelle Fiandre per il re di Spagna quando i veri cospiratori lo mandarono a cercare per usare la sua esperienza in guerra e con gli esplosivi.

 

La congiura, forse architettata dalle spie del re per liberarsi dell’opposizione cattolica, fu facilmente scoperta e Guy Fawkes arrestato la notte tra il 4 e il 5 novembre mentre nascondeva le cariche esplosive sotto la sala in cui il re avrebbe inaugurato l’anno parlamentare la mattina seguente. Guy Fawkes divenne il simbolo del tradimento e fu torturato e condannato a morte.

 

La condanna per i traditori era esemplare: hanged, drawn, and quartered come di dice in inglese. In realtà. La prima fase, però, è drawn, perché il condannato era legato a un cavallo e trascinato (drawn, appunto) fino al patibolo, dove veniva impiccato (hanged) fino quasi a farlo morire e poi sventrato, decapitato e squartato (quartered).

 

Guy Fawkes riuscì a sfuggire all’ennesima tortura di essere sventrato e squartato da vivo perché si ruppe il collo sul patibolo. Non per questo gli fu risparmiato il resto e, dopo averlo squartato, le varie parti del suo corpo vennero mandate ai quattro angoli del regno come avvertimento per i traditori.

 

Per saperne di più sulla storia, questo è il link a un articolo (in inglese) del National Geographic sul tema.

Bonfire Night oggi

Come ho detto, ancora oggi, la data del 5 novembre viene festeggiata con falò e fuochi d’artificio durante vari giorni. Nel falò spesso viene ancora bruciata l’effigie di Guy Fawkes in quello che gli inglesi chiamano the burning of the guy. È interessante notare che la parola guy, oltre a essere ancora un nome proprio, ora significa anche "tizio" o "tipo". In inglese britannico, inoltre, continua a significare anche "fantoccio" in questo caso.

 

Ogni città organizza festeggiamenti vari, nei parchi o nei campi giusto fuori dal perimetro cittadino, e anche i prezzi dipendono dall’evento ma di solito sono compresi tra le 5 e le 15 sterline per un braccialetto che dà accesso al recinto con il parco giochi, i vari venditori ambulanti, la musica, il falò e una buona vista dello spettacolo pirotecnico. Il recinto apre attorno alle 4 e i fuochi di solito iniziano tra le 7 e le 8.

 

I festeggiamenti sono stati anche usati come protesta politica e i fantocci bruciati sono stati quelli di politici poco amati, come nel caso di Margaret Thatcher e, non vi stupirà, Boris Johnson.

fuochidartificio-1635423582.jpg

Penny for the Guy?

Una tradizione ormai abbandonata è quella conosciuta come Penny for the Guy. I bambini costruivano un fantoccio che rappresentava Guy Fawkes e andavano in giro per il paese chiedendo, appunto, un penny per il fantoccio. I soldi raccolti servivano per comprare fuochi d'artificio per i festeggiamenti rionali o familiari. Il fantoccio veniva poi bruciato nel falò.

 

Questa usanza si è ormai persa ma questo video del 1961 mostra alcuni dei bambini che raccontano quanto hanno raccolto e in cosa pensano di spendere i soldi.

Remember, remember...

C’è anche una famosa filastrocca per Bonfire Night. Esistono varie versioni, come è ovvio per qualcosa che per lungo tempo è stata tramandata oralmente, ma tutte sono abbastanza simili. Eccone una versione:

 

Remember, remember the fifth of November,

Gunpowder, treason, and plot.

We see no reason

Why the gunpowder treason

Should ever be forgot!

***

La traduzione in prosa fa più o meno così:

 

Ricordate, ricordate il cinque novembre, polvere da sparo, tradimento e complotto. Non esiste motivo per dimenticare il tradimento delle polveri!

Guy Fawkes nella cultura moderna

E Guy Fawkes di sicuro non è stato dimenticato. Qualche anno fa, la sua faccia stilizzata è stata usata come maschera nel romanzo a fumetti V per Vendetta, scritto da Alan Moore, il famoso fumettista originario di Northampton, dove abito, e illustrato da David Lloyd.

 

La maschera, poi usata anche nel film ispirato al fumetto, è ormai simbolo di Anonymous e di altri movimenti anti sistema. Vi lascio il trailer al film nel caso non l’abbiate visto ma siate curiosi e ne approfitto per ringraziare la collega Chiara che mi ha ricordato questo particolare la prima volta che ho pubblicato questo articolo.

Una nota sul cibo

Uno dei cibi tipici di questa stagione sono le jacket potatoes, le patate al cartoccio cucinate intere con la buccia, da cui il nome jacket che, tra i significati, ha quello di "buccia di patata" (significato 3 su Lexico). Questo piatto tipico della cucina inglese è perfetto per essere cucinato nei falò, o almeno lo era in passato quando la sicurezza era meno rigida e ci si poteva avvicinare al fuoco o quando si organizzavano piccoli falò rionali.

 

Se volete prepararle a casa, il mio consiglio è di scegliere delle patate abbastanza grandi e di strofinarle con olio e sale dopo aver fatto un taglio trasversale su un lato. Lasciatele cuocere per almeno 40 minuti al forno o nella brace e, quando morbide all’interno, tagliatele a metà lungo l'incisione ma non separate completamente le due metà.

 

Fate sciogliere una noce di burro e aggiungete il condimento che volete, i più tipici sono il formaggio tipo Cheddar grattugiato (lo vedete in questa foto in cui ho fatto aggiungere anche i funghi), tonno e maionese, gamberetti in salsa rosa o fagioli, in particolare baked beans, i cannellini in salsa di pomodoro che sono anche parte della colazione inglese. I baked beans, in realtà, sembrano più stufati o in umido che cotti al forno, che è ciò che significa baked, ma nella ricetta originale venivano cotti al forno per varie ore; ora, di solito, si comprano già pronti.

 

Tornando alle patate, sono anche uno dei piatti più comuni nei pub, soprattutto a pranzo, e di solito si possono scegliere due condimenti dalla lista e vengono servite col coleslaw (o semplicemente slaw), il contorno di cavolo cappuccio e maionese che io adoro e che vedete a destra nella foto.

jacketpotatodish-1635423440.jpg

Una nota per l'ambiente

La filastrocca che ho citato prima dice di non dimenticare la congiura, ma ci sono anche altri aspetti da tenere a mente, tra cui gli animali. La legna per i falò spesso viene accatastata qualche giorno prima e attira l’attenzione di ricci e altri piccoli animali che vi si rifugiano per stare al caldo e, spesso, sono ancora là sotto quando il fuoco viene acceso.

 

Varie associazioni ambientaliste cercano di sensibilizzare la popolazione su questo problema e chiedono di controllare prima di accende il falò. Tra queste c’è anche Amazing Grace, la campagna creata dall’associazione di beneficenza Save Me Trust fondata da Brian May, vi lascio il link all'articolo dedicato ai falò (è in inglese) nel caso vogliate dare un’occhiata.

 

Spero questo post vi sia piaciuto. Per saperne di più, vi lascio il link all'articolo sulla Congliura delle Polveri dell’Enciclopedia Treccani e anche questo link della BBC con vari video per bambini (in inglese) che raccontano la storia di Guy Fawkes.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder