image-338
Knotty Translations

Language

image-338

© 2014-2022 All Rights Reserved | Knotty Translations

Read the Privacy Policy


facebook
twitter
linkedin

Read the Cookie Policy

Traduzione al naturale 16, Vanessa Nakate e "Voices of Change"

02/06/2022 12:00

Emma

Traduzione, Pratica di lingue, Terminologia, Ambiente, Traduzione, Translation, Environment, Translation practice, Traduzione al naturale, Ambiente, Clima, Climate,

Traduzione al naturale 16, Vanessa Nakate e "Voices of Change"

Il sedicesimo post della serie #TraduzioneAlNaturale è dedicato all'impatto dei cambiamenti climatici sulle popolazioni più colpite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi analizzo due testi un po’ diversi perché in realtà sono un articolo e un video. L’articolo introduttivo e il video fanno parte della serie di interviste ad ambientaliste commissionata dall’ONU e intitolata Voices of Change; trovate tutti gli articoli qua. Il link diretto all’articolo che analizzo oggi, quello di Vanessa Nakate, è questo. Il video è incluso nell’articolo e lo trovate su YouTube.


L’autrice è Vanessa Nakate, che probabilmente conoscete perché è una delle attiviste più conosciute e forse avete anche letto il suo libro, Aprite gli occhi : la mia lotta per dare una voce alla crisi climatica (traduzione di Chiara Rizzo per Feltrinelli). Se ancora non l’avete letto, ve lo consiglio vivamente perché è molto interessante e, oltre a dare una visione d’insieme della crisi climatica, si concentra in particolare sulla situazione africana, poco conosciuta a livello europeo ma molto importante per l’equilibrio dell’ambiente di tutto il pianeta.

L'analisi

La terminologia

1) CLIMATE FINANCE

 

È un tema molto importante e su Twitter molti attivisti africani stanno chiedendo senza sosta finanziamenti relativi ai cambiamenti climatici (una possibile traduzione) o, più semplicemente, finanziamenti per il clima.

 

Nel testo e nei sottotitoli appaiono anche i termini collegati climate finance for mitigation and adaptation, che credo si possa tradurre come finanziamenti di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, e finance for loss and damage, finanziamenti per perdite e danni.

 

2) RESILIENT

 

Ho letto fin troppi detrattori della parola resiliente (e resilienza) in italiano ma non sono d’accordo perché non la considero né un neologismo né una parola inutile. Stando al Nuovo De Mauro, resiliente risale alla seconda metà del 1700 e resilienza, derivato dall’aggettivo, è del 1855.

 

La formazione degli aggettivi in inglese permette di creare composti molto brevi, con o senza trattino, che spesso hanno bisogno di essere tradotti per esteso in italiano.

 

Il testo ci offre, per esempio, climate-resilient, che in italiano è “resiliente ai cambiamenti climatici” o “capace di reagire ai cambiamenti climatici”. Se volete saperne di più sugli aggettivi composti in inglese, questo articolo del dizionario Merriam-Webster è molto interessante e chiaro, soprattutto la parte sull’uso dei trattini.

I sottotitoli

Per il video ho usato Subtitle Edit, che trovo molto intuitivo e facile da usare. Voi che programma usate?

 

Per quanto riguarda il testo, varie frasi vengono riprese anche nell’articolo, quindi la terminologia è simile.

 

Appaiono varie volte il riempitivo you know che ho eliminato per questioni di spazio che sono importanti nei sottotitoli. Se si fosse trattato di un altro tipo di testo, che richiedeva una rappresentazione più fedele dello stile e dell’idioletto dell’autrice, avrei probabilmente optato per aggiungere qualche “sai” o “per esempio” che qua non erano necessari.

 

Voi che difficoltà avete trovato? Lasciatemi un messaggio!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder